我要啦免费统计 ï»?!--#include file="cambio.asp"--> Ciaoit1111
womens nike free flyknit Kobe X Sale Nike Roshe One Shoes price zapatos casual unisex Stan Smith Adidas Moncle Jackets kaufen adidas neo shoes womens 2014 Nike Free Nike Magista Obra Nike Free Run New Balance G¨¹nstig Kaufen Curry 2 Shoes Adidas ZX 850 shoes online Air Jordan 4 products Curry 2 Shoes Nike Air Jordan 4 Cheap Nike Flyknit Air Max Adidas Superstar Ofertas Curry 2 for sale Nike Air Max 1 Ultra Moire store adidas yeezy boost 350
 
EVENTI
LIBRI DI TESTO

Mirtilli Morgana, Claudia Boselli e Sonia Beretta hanno visitato moltissime scuole americane tra il 2007 e il 2015 e hanno presentato agli insegnanti il Progetto Ciao.it e Superciao.it, per l'insegnamento della Lingua e della cultura italiana, predisposto per i gradi K-12.
 

L'Equipe sara' nuovamente negli States dal 1 settembre al 20 settembre 2015
 

Chi fosse interessato a una presentazione dei libri: Ciaoit e Superciaoit

o al NUOVO CORSO DI ITALIANO: SUPERCIAOATUTTI

può rivolgersi a:
mirtilli.morgana@studio-arcobaleno.it




VIAGGI IN ITALIA

Studio Arcobaleno srl. - Italia - New York

propone per il 2016 splendidi premi per i viaggi in Italia per studenti, famiglie e gruppi di adulti appassionati dell'Italia.




WORKSHOP - TRAINING - FORMAZIONE

Presso  Iace - NY - Training Superciao a tutti e Progetto K-6
12 settembre 2015
19 settembre 2015

Presso Consolato Generale di NY - Corso di formazione il Teatro a scuola
7 novembre 2015
Los Angeles - Corso di formazione il Teatro a scuola
15 novembre
 
Presso SCUOLA D'ITALIA, NY
1-4 settembre 2015

 
NEWSLETTER

Inserisci la tua email



 
 
VACANZE STUDIO

VACANZE STUDIO IN ITALIA

Manuel Fangio

Stile insolito: forse l'unico a uscire dalle curve senza sbarbare le balle di paglia all'esterno. Parola di Enzo Ferrari

(News ITALIA PRESS ) "Aveva uno stile insolito: era forse l'unico a uscire dalle curve senza sbarbare le balle di paglia all'esterno". Erano queste le parole che Enzo Ferrari riservava a Manuel Fangio, un pilota destinato a divenire tutt'uno con il mito dei bolidi rossi di Maranello. Un grandissimo pilota, per il grande Enzo, quell'argentino di origini abruzzesi, dotato però di un carattere taciturno e scontroso, restio alla pubblicità e ai primi piani. La storia di Manuel Fangio cammina parallela con quella della Ferrari per poi fondersi in essa nelle pieghe della Storia. Nato a Balcarce, in Argentina, il 24 giugno 1911, Manuel visse la sua infanzia nella terra promessa del Sudamerica. Papà Loreto Fangio era un muratore proveniente da Castiglione Messer Marino, mamma Erminia Dérano veniva invece da Tornareccia e di professione faceva la pantalonaia. Insieme affrontarono l'emigrazione, per sfuggire ad un destino segnato dalla miseria e il loro figlio respirò tutti gli umori di una vita dedicata al riscatto.

Manuel crebbe taciturno e aveva idee concrete, una caratteristica comune alla gente della sua regione d'origine, gente che spesso lo veniva a trovare nel suo 3museo delle auto da corsa2 a Balcarce. Personaggio davvero indecifrabile, dal sorriso cupo e dal volto impenetrabile, il pilota Manuel che non riuscì (o non volle?) a scaldare la simpatia del suo illustre datore di lavoro. L'argentino si presentò al mono della Formula 1 all'età di 37 anni. Prima di allora il suo spirito era stato temprato da anni di corse massacranti nel Sudamerica e da giornalieri apprendistati nelle autorimesse: Fangio conosceva tutti i segreti del motore e iniziò ad apprendere l'arte della cora a soli dieci anni di età. In Italia arrivò nel 1948, con le credenziali di 'capitano' di una squadra dell'Argentina e di 'protetto' di Juan Peròn.

Da molti considerato il più grande pilota di tutti i tempi, l'italoargentino collezionò una serie impressionante di vittorie. Nel 1951 divenne campione del mondo l'Alfa Romeo, nel 1954 e 1955 guidò alla vittoria le eccezionali Mercedes, vinse nel 1956 con la Ferrari e nel 1957 con la Maserati. Gareggiò anche nella mitica Mille Miglia (fu soppressa nel 1957 dopo che una Ferrari piombò sulla folla di spettatori provocando una strage), competizione che vinse nel 1955 in coppia con Sterling Moss.

Bravissimo pilota, ebbe dalla sua anche la fortuna, in un'epoca in cui i Gran Premi provocavano lutti a catena. Negli anni delle sue memorabili imprese morirono infatti ben trenta piloti, e tra essi vanno ricordati Varzi, Collins, Musso, Castellotti, Ascari... tutti uomini di primo piano dell'universo automobilistico degli anni cinquanta. Fangio invece riuscì a supeerare indenne tutte le prove e soltanto due volte, rischiò la vita in pista e sempre per errori imputabili alla stanchezza. "Non sono stato in ogni momento un campione, anzi neanché un semplice guidatore attento": era questa la sua risposta a chi gli chiedeva spiegazioni per tanta abilità nella guida. Antiretorico, metodico, preciso, per il mondo della Formula 1 era "il saggio", capace di scalare le marce del proprio bolide anche con la frizione bruciata (...cambiando ad orecchio).

L'abruzzese dimostrò in quasi tutte le corse una padronanza assoluta di collaudatore, capace di imprese straordinarie grazie alla sua innata abilità di gestire le tecnologie automobilistiche: nel Gran Premio di Monza del 1949 fu ad esempio capace di rallentare con l'olio a 130 gradi, di amministrare il vantaggio e di vincere al volante di un modello vecchio della Ferrari. Ma tutti i giudizi positivi che collezionò da pilota non cancellarono le sue venature egocentriche di uomo. Secondo Ferrari le sue manie di persecuzione rovinarono la sua immagine nonostante le cose eccezionali che egli sapeva fare in corsa. E gli episodi singolari di questo indecifrabile asso della pista non mancano.

Si narra che l'italoargentino abbia gridato al sabotaggio in più di una occasione lamentandosi anche di un complotto "sentimentale". Accadde prima del gran premio di Monaco del 1957 e involontaria protagonista del giallo fu un'attrice parigina, accusata dal pilota di volerlo "distrarre" su consiglio di Ferrari, per evitargli la vittoria nella corsa. Bollate da Ferrari come assurde, queste accuse vennero confutate anche dallo stesso Fangio in più di una intervista, lasciando però sull'episodio un alone di mistero che rende forse più affascinante il pilota principe degli anni Cinquanta.

Ma a fronte del suo carattere pubblico arcigno, Fangio ha sempre contrapposto una vita familiare serena. Per la moglie Manuel era allegro, chiacchierone e dal cuore d'oro, soltanto i motori lo rendevano diverso,uomo di un'altra dimensione. E in effetti ai motori il pilota ha dedicato tutta la sua vita professionale. Divenuto negli anni Settanta presidente della Mercedes argentina (con la casa automobilistica tedesca c'era sempre stato un feeling particolare) e proprietario di fazendas, Fangio ha voluto onorare un'ultima volta Enzo Ferrari con una visita a Pescara, compiuta nel 1989 per inaugurare nella città adriatica una strada dedicata al grande costruttore delle "rosse".

E anche in quell'occasione non smentì il suo personaggio e si comportò secondo il suo particolare stile facendo visita al proprio paese natale (Castiglione Messer Marino) alle sei del mattino, per nascondere a tutti le proprie emozioni. morì il 17 giugno 1995 e con lui se n'è andato una fetta davvero grande della storia della Formula 1.

  • giacca giubbino bomber peuterey zoe verde acqua 2017
  • moncler uk shop online 2016
  • woolrich home comforter 2017
  • birkin hermes struzzo prezzo
  • Www.hogan.Com Prezzi
  • ciabatte ugg 2017
  • scarpe fendi con logo 2017
  • chanel boy purseforum 2016
  • celine lvmh 2017
  • offerte di lavoro prada milano 2017
  • burberry uomo milano 2017
  • quanto costano gli orecchini di chanel 2016
  • louis vuitton sito ufficiale italiano borse
  • infradito donna gucci prezzi 2016
  • borse disconto
  • celine borsa outlet
  • outlet cuffie
  • scarpa hogan
  • Italia Outlet
  • moncler outlet
  • borse outlet
  • prada borse outlet
  • Polo
  • cheap beats
  • Cheap shoes store
  • High-heeled Shoes
  • adidas shoes
  • Lucy Jerseys
  • mary jerseys
  • bags outlet
  • Cheap Moncler Outlet
  • Cheapest UGG Outlet Sale Online Store
  • Top Quality Canada Goose Outlet
  • Luxury Bags
  • cheap nba jerseys
  • Moncler En Ligne
  • Cheap NHL Jerseys
  • Italian Borse
  • cheap nfl jerseys
  • cheap nhl jerseys
  • cheap nba jerseys
  • cheap mlb jerseys