womens nike free flyknit Kobe X Sale Nike Roshe One Shoes price zapatos casual unisex Stan Smith Adidas Moncle Jackets kaufen adidas neo shoes womens 2014 Nike Free Nike Magista Obra Nike Free Run New Balance G¨¹nstig Kaufen Curry 2 Shoes Adidas ZX 850 shoes online Air Jordan 4 products Curry 2 Shoes Nike Air Jordan 4 Cheap Nike Flyknit Air Max Adidas Superstar Ofertas Curry 2 for sale Nike Air Max 1 Ultra Moire store adidas yeezy boost 350
 
EVENTI
LIBRI DI TESTO

Mirtilli Morgana, Claudia Boselli e Sonia Beretta hanno visitato moltissime scuole americane tra il 2007 e il 2015 e hanno presentato agli insegnanti il Progetto Ciao.it e Superciao.it, per l'insegnamento della Lingua e della cultura italiana, predisposto per i gradi K-12.
 

L'Equipe sara' nuovamente negli States dal 1 settembre al 20 settembre 2015
 

Chi fosse interessato a una presentazione dei libri: Ciaoit e Superciaoit

o al NUOVO CORSO DI ITALIANO: SUPERCIAOATUTTI

può rivolgersi a:
mirtilli.morgana@studio-arcobaleno.it




VIAGGI IN ITALIA

Studio Arcobaleno srl. - Italia - New York

propone per il 2016 splendidi premi per i viaggi in Italia per studenti, famiglie e gruppi di adulti appassionati dell'Italia.




WORKSHOP - TRAINING - FORMAZIONE

Presso  Iace - NY - Training Superciao a tutti e Progetto K-6
12 settembre 2015
19 settembre 2015

Presso Consolato Generale di NY - Corso di formazione il Teatro a scuola
7 novembre 2015
Los Angeles - Corso di formazione il Teatro a scuola
15 novembre
 
Presso SCUOLA D'ITALIA, NY
1-4 settembre 2015

 
NEWSLETTER

Inserisci la tua email



 
 
VACANZE STUDIO

VACANZE STUDIO IN ITALIA

Giuseppe Vigo, eroe dell'indipendenza americana

Giuseppe Maria Francesco Vigo. Pronunciare questo nome equivale oggi a nominare uno dei padri degli Stati Uniti. In realtà fu questo e molto di più per la giovane America in cerca della sua identità, e molti torti il suo nome ha dovuto subire, parcheggiato nelle cantine dei libri di storia americani e soltanto da pochi anni rivalutato agli occhi degli americani.

Francesco Vigo nasce a Mondovì, in Piemonte nel 1747 e sin dall'adolescenza scrive il suo primo capitolo di quella che sarà una vita romanzesca. Fugge infatti di casa per arruolarsi giovanissimo nell'esercito spagnolo. Il servizio d'armi sotto l'impero spagnolo lo vedrà prima nella rigogliosa Cuba e successivamente nei possedimenti continentali del Nord America, precisamente nell'attuale New Orleans. Nel 1772 il giovane soldato viene nuovamente trasferito a St. Louis, allora possedimento spagnolo; si tratta di un posto di frontiera. A Ovest di questa piazzaforte c'è un immenso territorio, a malapena esplorato da solitari pionieri in cerca di avventura.

In questo avamposto della civiltà occidentale Vigo conosce il governatore spagnolo, don Fernando de Leyba. Entrato in amicizia con il potente uomo della corona, Vigo accetta la proposta di questi di abbandonare l'esercito per dedicarsi all'amministrazione ufficiale dei suoi affari : la posizione del governatore non permette a quest'ultimo di gestire in proprio le attività economiche. Con un amichevole e segreto accordo, Vigo diventa in pratica l'agente commerciale del governatore, dedicandosi al commercio delle pellicce, vera fonte di ricchezza dell'epoca.

Gli affari dell'italiano vanno subito bene e portano il giovane piemontese a stringere forti legami con le tribù indiane del territorio. Vigo inoltre incontra altri europei che lavorano nel settore e che volentieri scambiano con lui il loro bottino di caccia. La instancabile voglia di lavoro fanno di Vigo un vero conoscitore del mondo coloniale americano: tra i tanti amici egli annovera George Rogers Clark, un virginiano che allo scoppio della rivoluzione americana, a soli 26 anni, diventa comandante di tutte le forze americane della Frontiera. Clark avrà nell'italiano un amico sempre pronto a sostenere la causa americana e a dimostrazione di questo sentimento Vigo decide di affiancarsi al coloniale nel momento in cui i due eserciti, quello inglese e quello americano, arrivano a scontrarsi nel West.

Gli americani affidano a un piccolo gruppo di 175 uomini della frontiera il compito di contrastare il nemico e guidati da Clark e Vigo, questi uomini raggiungono prima Fort Massac, attraversano l'Illinois e investono con il loro impeto le postazioni di Kaskaskia, Cahokia, Vincennes ed altre ancora. L'italiano avrà in questa campagna un ruolo importantissimo. Con il suo ascendente riesce a guidare disciplinatamente i volontari negli assalti espugnando le posizioni sia con la forza che con l'astuzia.

Emblematico è l'episodio di Fort Vincennes. Vigo si fa catturare da un gruppo di indiani alleati degli Inglesi e viene rinchiuso nel forte comandato dal generale Henry Hamilton; libero di muoversi all'interno delle fortificazioni ha però la possibilità di studiarne i punti deboli prodigandosi nel contempo in un'opera di convincimento nei confronti della popolazione locale e preparandola all'imminente attacco americano. Gli inglesi contribuiscono infine ingenuamente alla riuscita del piano lasciando libero Vigo a patto che questi si ritiri a St. Louis.... cosa che l'italiano ovviamente non fa, dirigendosi verso nord e raggiungendo le forze americane nell'alta valle del Mississippi.

Arrivato alla base americana Vigo sprona invece l'amico Clark ad attaccare subito il forte difeso in quel momento da pochi uomini ed anticipa di tasca propria (sarà l'unico a cambiare a Clark un assegno di 8000 (!) dollari "virginiani" che altrimenti nessuno avrebbe voluto) i soldi per finanziare la campagna militare. L'aiuto economico di Vigo si rivela essenziale per portare a compimento l'azione di attacco e il piemontese riesce a ottenere il contributo finanziario dei commercianti locali, in gran parte francesi, per sostenere la causa dell'indipendenza. La marcia a ritroso per arrivare a Fort Vincennes è passata alla storia dell'epopea americana: marciando sotto le piogge torrenziali, per ore immersi nell'acqua fino al petto e tenendo alti i fucili e i corni della polvere, proseguendo anche durante le terribili bufere di neve, il gruppo americano arriva all'obiettivo il 23 febbraio 1779 cogliendo completamente di sorpresa il nemico e conquistando il forte con un'azione da manuale.

Il successo della campagna è tale da rendere inoffensiva la presenza inglese nel territorio del nordovest fino alla fine della guerra, ma i meriti conquistati sui campi di battaglia da Clark e Vigo vengono presto dimenticati. Il primo non otterrà infatti alcun riconoscimento per il suo impegno militare e vivrà da uomo di frontiera combattendo gli indiani. Vigo invece viene ricevuto dal presidente Washington nel 1789 e viene investito del titolo di negoziatore tra governo e tribù indiane. La nomina però non gli permetterà di riavere i soldi anticipati a Clark per la campagna militare e il resto della vita trascorrerà per l' ex soldato spagnolo di Mondovì nella indigenza. Alla sua morte, avvenuta nel 1836, perfino l'impresa funebre dovrà lamentare una perdita di 20 dollari per una sepoltura impossibile da pagare.

La riabilitazione di Francesco Vigo arriva dopo quaranta anni dalla sua morte, nel 1876. Il governo degli Stati Uniti verserà infatti finalmente agli eredi del patriota americano la somma di 50.000 dollari, in segno di riconoscimento per il contributo essenziale alla causa dell'indipendenza americana. La completa riabilitazione si avrà però soltanto con il presidente Franklin Delano Roosevelt il quale, facendo pubblica ammenda, attribuirà a Clark e Vigo l'indiscusso merito di aver liberato tutto il territorio del nordovest dalla presenza degli inglesi. Sua la dichiarazione con la quale finalmente l'italiano riceverà la sua fetta di gloria: "Il patriota di nascita italiana colonnello Francesco Vigo è secondo soltanto al generale Clark fra coloro ai quali gli Stati Uniti sono debitori della liberazione delle regioni del Nordovest."

Troppo tardi per rendere un effettivo merito a una vita passata al servizio della causa americana, ma sempre in tempo per consegnare alla storia un uomo intriso di quell'idealismo che ha spinto molti uomini dell'epoca verso una terra ricca di spazio e di futuro.

Francesco Vigo ha consegnato alla grande leggenda del West americano un altro affascinante episodio del suo ricco libro d'avventure!

  • giacca giubbino bomber peuterey zoe verde acqua 2017
  • moncler uk shop online 2016
  • woolrich home comforter 2017
  • birkin hermes struzzo prezzo
  • Www.hogan.Com Prezzi
  • ciabatte ugg 2017
  • scarpe fendi con logo 2017
  • chanel boy purseforum 2016
  • celine lvmh 2017
  • offerte di lavoro prada milano 2017
  • burberry uomo milano 2017
  • quanto costano gli orecchini di chanel 2016
  • louis vuitton sito ufficiale italiano borse
  • infradito donna gucci prezzi 2016
  • borse disconto
  • celine borsa outlet
  • outlet cuffie
  • scarpa hogan
  • Italia Outlet
  • moncler outlet
  • borse outlet
  • prada borse outlet
  • Polo
  • cheap beats
  • Cheap shoes store
  • High-heeled Shoes
  • adidas shoes
  • Lucy Jerseys
  • mary jerseys
  • bags outlet
  • Cheap Moncler Outlet
  • Cheapest UGG Outlet Sale Online Store
  • Top Quality Canada Goose Outlet
  • Luxury Bags
  • cheap nba jerseys
  • Moncler En Ligne
  • Cheap NHL Jerseys
  • Italian Borse
  • cheap nfl jerseys
  • cheap nhl jerseys
  • cheap nba jerseys
  • cheap mlb jerseys